top of page

4x4

DESERTI SPAGNOLI

Partenza da Civitavecchia il 24 Aprile 2024 - 23:30

Ritorno a Civitavecchia il 4 Maggio 2024 - 22:00

Oppure ritrovo a Barcellona il 26 Aprile 2024

Mappa 
Regolamento di viaggio 

Come un viaggio in Marocco, ma… in Europa: con la metà dell’impegno di tempo e di budget, ecco l’alternativa perfetta ! Pronti per i deserti di Bardenas e Monegros ?

01. DESCRIZIONE DEL TOUR

In questi deserti sono state girate alcune scene dei film in stile “spaghetti western” degli anni ’70… vi ricordate ?

 

Los Monegros, a cavallo delle province di Saragozza e Huesca in Aragona, si estendono su una vasta area con un clima ed un ambiente semidesertico, molto simile a quello del Marocco. La sua capitale è Sariñena, situata nella parte settentrionale del territorio. Nel 2012 aveva una popolazione censita di 20.633 abitanti, con un rapporto di 7,46 abitanti per km2, mentre il Marocco ha un rapporto di 79 abitanti per km2, una differenza molto significativa a favore dei Monegros. In altre parole, se viaggi in Marocco troverai proporzionalmente più persone che a Monegros !!!

Bardenas Reales: non è un caso che i draghi di Daenerys Targaryen abbiano sorvolato questa Monument Valley europea nella sesta stagione di Game of Thrones: il paesaggio lunare semidesertico delle Bardenas Reales – con le caratteristiche formazioni rocciose nate dal gioco dell’acqua e del vento che hanno plasmato argilla e arenarie – trasporta davvero in un’altra dimensione.

Il Parque Natural de las Bardenas Reales si estende per 42.000 ettari nel nord della Spagna al confine con l’Aragona ed offre due principali paesaggi: il primo è quello della Bardena Blanca, ambiente centrale del parco, chiamato così per via della colorazione tipica del suo terreno gessoso e salino. Il secondo della Bardena Negra, nella zona orientale, è attraversato invece da corsi d’acqua che scorrono sul fondo delle sue gole ed è colonizzato dalla vegetazione.

 

Fatta questa premessa, potete già farvi una idea di quello che troverete lungo queste insolite e desertiche terre, praticamente spopolate ed oggi quasi deserte.

I percorsi che affronteremo sono di vario tipo, ma tutti all’insegna del… nulla intorno a noi ! Si tratta di vere e proprie zone desertiche e dovremo attrezzarci di conseguenza, con rifornimenti di carburante e taniche aggiuntive, oltre naturalmente a scorte di acqua e viveri a bordo.

Percorsi molto vari, dove troveremo piste e sentieri di ogni tipo e dislivelli: aspettiamoci anche del fango (anche pesante) in caso di pioggia.

Testimonianza dell'inospitalità di queste terre e della difficoltà di viverci è la presenza di molte case in rovina e perfino di villaggi abbandonati. Ciò non significa che sia tutto sabbia e deserto... troveremo aree verdi e – miracolosamente - a volte anche acqua.

02. VISITE

Impossibile non utilizzare questo viaggio anche per approfittare di qualche interessante visita. Due giornate saranno dedicate rispettivamente alle splendide città di Saragozza e di Barcellona

 

MONASTERO di MONTSERRAT (giorno 1 di viaggio)

A circa 50 chilometri da Barcellona, la montagna del Monserrat è la catena montuosa più alta e affascinante della Catalunya. Ospita il Monastero benedettino di Santa Maria, il celebre “coro dei Bambini”, il Museo d’arte, ecc. Una curiosità: “Montserrat” significa letteralmente “montagna seghettata”: guardandola da lontano infatti noteremo la sua particolare superficie frastagliata. Il monastero risale al IX secolo ed ha un altissimo valore religioso, poiché nelle sue grotte la Vergine Maria è apparsa ai fedeli. Oltre alla comunità monastica composta da oltre ottanta monaci, il Monastero ospita la Scuola di Canto di Montserrat, in catalano “Escolania de Montserrat”. Si tratta della scuola di canto più antica d’Europa, attiva fin dal 13° secolo. I giovani studenti vivono nell’edificio ed è possibile assistere alle suggestive prove del coro che si svolgono quotidianamente in orari prestabiliti.

 

PISQUERRA e CASTILDETIERRA BARDENAS (giorno 5 di viaggio)

Pisquerra.  E’ una delle vette più interessanti della Bardena Blanca grazie al suo paesaggio molto particolare. È come un'isola nel deserto, circondata da altre due montagne, Rallón e Ralla. La zona di Pisquerra è forse una delle più selvagge e spettacolari delle Bardenas ! Una vera meraviglia: tutto questo paesaggio non è altro che... terra. Non si tratta di roccia, ma semplice terra che è stata plasmata in queste incredibili forme dall'erosione dell'acqua.

 

Castildetierra Bardenas  è un paesaggio quasi lunare che forma la Bardena Blanca, con le caratteristiche gole e i crinali coronati da enormi pietre, chiamati “cabezos”, come quello di Castildetierra. In particolare, il Castildetierra ("castello di terra") è una formazione naturale creata dall'erosione: una pietra posta sulla cima ha protetto il terreno sottostante, creando una sorta di fragile piramide di terra. Il terreno ha diverse sfumature e all'alba o al tramonto prende un bel colore rossiccio.

 

Santuario de la Virgen de Sancho Abarca. In questo luogo, circa 450 anni fa si verificava l’'apparizione dell'immagine della Vergine che avrebbe dato origine all'eremo e al Santuario stesso. La vista dal Santuario, situato su un altopiano a 15 chilometri dal comune di Sancho Abarca (comune di Tauste), è impressionante: Saragozza, le prime zone irrigue delle Bardenas, Santa Engracia, disabitata per 10 anni, e Sancho Abarca, fondata nel 1959. A nord, i Pirenei completano l'acquerello visivo, emotivo e impressionante.

 

SARAGOZZA (giorno 6 di viaggio: giornata dedicata alla visità della città)

Saragozza è una città con più di 2.000 anni di storia, conosciuta per la sua imponente Basilica del Pilar, le sue origini romane, la sua diversità culturale e la cordialità della sua gente.

Saragozza possiede inoltre due maestose cattedrali, un palazzo islamico fortificato al centro della città, vestigia monumentali della Cesaraugusta romana, palazzi in stile rinascimentale, tesori unici dell'opera di Francisco de Goya, costruzioni emblematiche di architettura moderna e uno dei panorami gastronomici più variegati della Spagna. Va menzionato anche un centro storico monumentale e pedonale. La sua attrazione principale, la Basilica di Nuestra Señora del Pilar, è il simbolo della città e la seconda cattedrale di Saragozza. All'interno risaltano le splendide opere di Francisco de Goya e la scultura della Virgen del Pilar, oggetto di grande venerazione. Da non perdere le vedute panoramiche offerte dall'alto della torre belvedere di San Francisco de Borja. A pochi passi si trova la cattedrale del Salvador, il principale tempio storico della città e punto di riferimento per l'arte mudéjar aragonese, iscritta nell'elenco del Patrimonio Mondiale dall'UNESCO. Al suo interno custodisce anche una delle più belle collezioni di arazzi fiamminghi dei secoli XV-XVII.Da non perdere è anche il bellissimo Palazzo Aljafería, una fortezza islamica dell'XI secolo costruita come residenza di svago per i regnanti della taifa di Saraqusta. Il palazzo, la cui arte mudéjar è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità nel 2001, continua a sorprendere i visitatori con la bellezza di uno stile moresco del tutto inatteso in un edificio situato così a nord della Spagna.

 

BARCELLONA (giorno 8 di viaggio: giornata dedicata alla visità della città)

Affacciata sul Mediterraneo e nota per Gaudí e la sua architettura modernista, Barcellona è una delle capitali europee più trendy. Barcellona attira l'attenzione grazie ai suoi monumenti imperdibili, ad esempio la Sagrada Familia, il Park Güell, la Casa Batlló e la Pedrera. Non si può dimenticare La Rambla, ovvero la via più famosa di Barcellona, che si snoda per oltre un chilometro da Plaza Catalunya fino al mare, ed è una vera gioia per tutti e cinque i sensi. Affollatissima a ogni ora del giorno e della notte, vi si affacciano edifici e punti di interesse come il museo delle cere, il teatro Liceu o il mercato La Boqueria, davvero da non perdere. Ma il bello di passeggiare lungo la Rambla consiste nel vivere la vita all’aria aperta, ammirare gli artisti di strada o girovagare tra le bancarelle alla ricerca del souvenir perfetto. A Barcellona è possibile inoltre scoprire altri due capolavori di Gaudì, la Casa Milà e la Casa Batlló, che si trovano lungo il Passeig de Gracia, una delle strade dello shopping più esclusive di Barcellona. Il loro stile unico e inimitabile le rende due must assoluti da visitare in città, soprattutto considerando che si trovano a poche decine di metri l’una dall’altra.

03. PER CHI

Tour 4x4 adatto a mezzi con riduttore. Sono ammessi SUV solo se con buona altezza da terra. Non sono necessarie preparazioni particolari per il proprio mezzo. Gomme minimo AT almeno al 70%. Dotarsi di CB
E' previsto - per chi lo richiede - il noleggio di nostre Land Rover Discovery preparate

04. DIFFICOLTA'

Tour medio-facile, adatto anche alle famiglie. Il percorso è 80% offroad, prevalentemente su piste, in alcuni tratti a fondo roccioso. In caso di pioggia si può trovare fango. Diverse ore giornaliere di guida in fuoristrada,

05. DOVE

Luogo di Partenza: BARCELLONA (Spagna 

Luogo di Ritorno: BARCELLONA (Spagna)  - percorso ad anello.

Previsto trasferimento in traghetto a Barcellona, ma possibilita' di raggiungere Barcellona anche via terra  (appuntamento da concordare al momento dell'iscrizione)

06. OPERATIVI NAVE-LOGISTICI

Traghetto Grimaldi partenza da CIVITAVECCHIA il giorno 24 Aprile 2024 ore 23:30 (arrivo a BARCELLONA il 25 Aprile ore 20:30)

Traghetto Grimaldi partenza da BARCELLONA il 3 Maggio 2024 ore 23:00 (arrivo a CIVITAVECCHIA) il 4 Maggio ore 22:00)

Chiedere per la biglietteria navale

OPPURE: ritrovo a Barcellona il giorno 26 Aprile ore 08:30

 

07. COSTI

8 giorni di offroad - 9 giorni di viaggio - 8 notti  (+ giornate di traghetto/avvicinamento)

Automezzo con pilota:  € 1.395,00

Ogni partecipante adulto oltre al pilota: € 990,00​

Bambini: quotazione in base alla età

COMPRESO: vedi capitolo a seguire

08. COSA E' COMPRESO

  • Guida professionale italiana durante tutto il viaggio, che conduce il gruppo ed assiste partendo insieme al gruppo dall' Italia.

  • Tutte le cene, tutti i pernottamenti e le colazioni in strutture alberghiere di medio livello con bagno privato in camera doppia (escluso a bordo nave per chi viaggia in traghetto)

  • Attestato di partecipazione / gadget

  • Assicurazione in caso grave di impossibilità a partecipare

  • Assicurazione sanitaria durante tutto il viaggio per ogni partecipante

09. COSA NON E' COMPRESO

  • Eventuali soste c/o Bar, altri ristoranti diversi da quelli convenzionati

  • Pranzi (tutti i pranzi offroad saranno al sacco: si può fare cassa comune)

  • Traghetto A/R Barcellona (possiamo fornire biglietteria navale)

  • Supplemento se richiesta camera singola

  • Benzina e lubrificanti per il proprio mezzo

  • Pezzi di ricambio per il proprio mezzo

  • Assistenza meccanica per il proprio mezzo, salvo piccoli interventi che possano essere risolti velocemente

  • Eventuale costo nave/traghetto per passeggeri e la propria auto 4x4 (per chi richiede il passaggio nave)

  • Costo del trasferimento A/R verso Barcellona (in caso di viaggio su strada)

  • Pasti e bevande consumati sui traghetti o durante il trasferimento A/R verso Barcellona

  • Entrate a Musei / Chiese / Monumenti ecc. dove soggetti ad entrata con biglietto

  • Utilizzo di mezzi pubblici e/o turistici nelle città oggetto di visita

bottom of page